giovedì 29 dicembre 2011

BUON ANNIVERSARIO

In un momento in cui tutti si scambiano gli auguri per le festività....

" BUON NATALE"

"BUON ANNO"

e perchè no

"BUONA BEFANA"

io voglio augurare al mio maritino un

"BUON ANNIVERSARIO"


Miiiiiiiiiiii....il 31.12.2011 saranno già .....tre anni!!!!!!


Auguroni Amore Mio....

venerdì 16 dicembre 2011

INSOSPETTABILI AMICI...O NEMICI???!!!

Non ci pensate a quanti amici insospettati vi accompagnano la mattina al lavoro???

Io sì...ci pensavo proprio in questi giorni...

innanzitutto c'è il manutentore ENEL, che con il suo furgone parte praticamente da dietro casa mia e si fa quasi tutti e 30 i chilometri che percorro per andar al lavoro con me...questa settimana non l'ho visto...e mi manca un po'...

poi c'è il ragazzo con la Polo bianca...lo incontro più o meno zona Missaglia e anche lui mi accompagna bene o male fino a Carate...
...la ragazza con la 500 nera, che si ferma proprio alla scuola elementare ...
...la signora imbranatissima dellA Peugeot rossa...
...la ragazza nevrotica con la Mini...che la prossima volta che mi taglia la strada gliela faccio inghiottire in solo boccone la brioche che prende al bar!!!!

e poi...poi ci sono io...la isterica con la Smart Bianca...adesso riconoscibilissima con una bella t nera sulla portiera sinistra...



La t è il simbolo dei bar di amici...anzi un po' di pubblicità anche qui non può far male: si chiama t bar a Merate.

Beh isterica ... sicuramente più al ritorno che all'andata...a volte mi si vede sfrecciare, fare sorpassi inopportuni e inveire a più non posso contro il vecchietto che: "...a quest'ora era meglio che stava a casa a dormire"...se è di mattina..."a quest'ora è meglio che stava a casa a prendersi un tè"...se è di sera...

E poi la gente più imbranata del mondo decide di uscire di casa quando???!!!....no io dico quando???!!!!
...quando tu dopo otto ore alla scrivania ..non ne più...e finalmente ti rimetti in macchina per fare quei lunghi...lunghissimi 30km che ti separano dalla tua casina...
Oppure ancora meglio...ti trovi davanti il trattore...ma dico io!!!!! ... ti rispetto anche tu fai il tuo lavoro.-..ma soprattutto adesso che fa buio presto...perchè..tu...contadino...devi rientrare con il tuo trattore alle 17.30 di sera???!!!...magari il mercoledì, che io devo essere al mio appuntamento fisso alle 18.00...e devo riuscire a passare da casa per cambiarmi???!!!...

Beh poi sulla strada ho gli immancabili passaggi a livello...sì passaggi ... perchè me ne becco due...
...e logicamente  se ne trovi uno giù come può essere il secondo????
...mamma mia...quanto tempo sprecato...

Voi potreste dire...vai al lavoro con i mezzi...certo...ce ne fossero di mezzi che mi portano da Verderio Inferiore e Mariano Comense...o almeno in un posto abbastanza vicino...ad orari decenti!!!...

Vai in bici...ehm...a parte che non ho ancora la bicicletta...ma come arriverei al lavoro dopo 30km???!!!..."scusate...posso fare una doccia????"
...quando ho già dei colleghi che se la ridono quando arrivo in ritardo causa neve (dopo 5 ore di macchina)...

Divagazione da automobilista isterica...che in alcune giornate passa più tempo in macchina che a casa...e mi viene ancora più l'isterismo se penso a quanto costa adesso la benzina...e a quanto aumenterà ancora da gennaio...mamma mia...

Vi lascio una ricetta che mi ha preparato il mio maritino domenica sera (come al solito .. non aspettatevi la foto però..:)....

ARROSTO DI VITELLO
Fesa di vitello
carote, patate, piselli
trito per soffritto
vino rosso (io sangiovese)
sale

Far scaldare la pentola (io ho usato la pentola magica AMC...) (leggi simil pentola a pressione) e iniziare a scottare la carne. Aggiungervi il trito per soffritto con un po' di olio...e far soffriggere.
Quando inizia a sfrigolare innaffiare con del vino...abbondante...oppure mischiare vino e acqua...
Aggiustare di sapore ed aggiungere le carote e le patate, sbucciate e lavate...e quasi a fine cottura i piselli.
Noi abbiamo chiuso la pentola magica e lasciato cuocere a fuoco medio per una buona mezzoretta.
Spento il fuoco la carne è rimasta nella pentola chiusa, continuando così la cottura, per altre due orette.

Era delizioso...si scioglieva in bocca...anche il nostro Mirtillo ha apprezzato tanto..:)


martedì 13 dicembre 2011

ORA

Passano ancora dei gran giorni tra un post e l'altro...e alla fine quando mi metto a scrivere ho sempre così tante cose da dire che o me le dimentico...o (per assurdo) le ripeto.


Beh iniziamo dalla notizia più importante: mercoledì 7 dicembre sono stata dall'ortopedico per far controllare l'ultima risonanza fatta all'anca...e udite udite...ha firmato un certificato in cui attesta che posso ricominciare a fare attività fisica (...mi sorge un dubbio...mi sono mai fermata???!!!)...e quindi piano piano...vorrei riprendere i miei ritmi di corsa...al momento corro la domenica (nei limiti del possibile anche quando ho il turno in piscina), il lunedì ed il giovedì sera...e sicuramente andrà avanti così per tutto la stagione visto che con i corsi in piscina non riesco a ritagliarmi altri spazi...
...il desiderio più grande rimane correre una maratona, quindi mi pongo tante domande...e fra tutte se correre la maratona di Milano ad aprile...senza pretese sul tempo...solo per finirla...o se invece aspettare ancora un annetto e vedere di ritabilizzarmi completamente...
boh????...ci ragionerò...
Intanto penso che quasi sicuramente andrò a fare una analisi stabilometrica come mi ha consigliato un osteopata....




Secondo poi...sabato sono stata (di nuovo) al concerto di Jovanotti...straordinario, ma la mia gioia e la mia energia ... la carica che lui ha saputo trasmettermi, si è esaurita ieri alla lettura del ragazzo morto mentre montava proprio il palco del concerto di Lorenzo...
A tutti quelli che parlano solo perchè hanno la bocca (in primis i giornalisti, che invece dovrebbero limitarsi a raccontare i fatti e non commentarli) consiglio di andare a leggere la nota pubblicata proprio da Lorenzo sul suo profilo facebook...

Ed infine...tra sport...divertimento...casa...e lavoro...non ho smesso di cucinare...solo che non ho fatto nessuna foto ai miei piatti...questo è un vizio che proprio non riesco a perdere!!!!




Beh diciamo che poi gira che ti rigira cucina sempre le stesse cose...ma con varianti:
- pizza con farina di farro,
- crostata con marmellata di arance e clementini,
- pizza normale,
- brutti ma buoni (questi la prossima volta li posto...li ha mangiati tutti mio marito!!!)
- omini di pandizenzero (anche questi prossimamente),
- crostata con marmellata di pere e mandarini,
- muffin,
- torta di yogurt e mele,
- mini strudel di mele,
- ed infine torta al cacao e pere...

Prometto che le rifarò tutte (o quasi) pubblicando le foto...intanto nei prossimi post prometto di presentarvi i miei omini di panzenzero, panettoncini e i brutti ma buoni...

Non abbandonatemi...:)

Ahhhh...clamorosa dimenticanza...per voi che mi seguite e sapete quanto voglio bene alla mia nonna...giovedì 8 dicembre ha compiuto 82 anni...

lunedì 21 novembre 2011

Gardaland: da una nota, un concerto. La potenza del Web.

Appena l'ho letto non ho potuto fare a meno di pensare...lo pubblico anch'io...

Tratto dal blog AT21 di Antonella:

L'opinione del popolo del web può influire su una controversia legale?
Probabilmente sì, perché siamo sulla buona strada.
"Quelle campane" l'hanno sentite suonare in molti, e hanno fatto un frastuono che è arrivato fin là.
Erano talmente tante che hanno dato fastidio, facendo sobbalzare qualcuno che adesso sembra iniziare a ragionare... ma ancora niente è cambiato perché dal 3 dicembre Gardaland sarà Magic Winter per tutti, tranne che per le persone con sindrome di Down. Perciò vi diciamo che noi continueremo a suonare le nostre trombe, e se continuerete a suonare le vostre campane, un giorno non troppo lontano, forse le sentiremo suonare a festa!
No Down? No Gardaland! IO BOICOTTO IL PARCO GIOCHI!!!

Le campane sono quelle che insieme abbiamo suonato la volta scorsa e che ora, in prossimità dell’apertura natalizia di Gardaland siamo chiamati a suonare ancora. Chi avesse ancora perplessità circa un intervento così ” vistoso ” penso che possa ricredersi. Nessuno è venuto a bussare alle nostre porte per presunta diffamazione del parco, anzi, Antonella ci dice il contrario. La nostra è stata una semplice constatazione di fatti: Gardaland non vuole i ragazzi Down, noi non vogliamo Gardaland, così, semplice semplice
(Tratto dal blog di Mizaar)

Trisomia 21 Onlus anche a nome del CoorDown (Coordinamento Nazionale persone con sindrome di Down), ringrazia tutti coloro che, dopo aver letto la notizia pubblicata in questo blog "Forse non sapete che", si sono attivati per esprimere il proprio disseso, criticando la presa di posizione di Gardaland. Questo è infatti l'unico parco al mondo che, con tanto di cartellonistica, vieta l'ingresso alle persone con disabilità intellettiva.
Di fatto, non potendo accertare la disabilità intellettiva degli ospiti, le uniche persone a cui viene impedito l'accesso alle attrazioni dagli addetti alla sicurezza sono quelle con sindrome di Down, quindi discriminate unicamente sulla base dei tratti somatici.
Tutto ciò è gravissimo, non per l'entità del divieto, ma perché dietro a tale diniego si cela qualcosa di più complesso che si chiama discriminazione.
Di questo si tratta. Una discriminazione. E piccola o grande che possa sembrare a chi non la vive, è sicuramente pesante e umiliante per chi la subisce ..... [ continua ]
Chi volesse far suonare anche la sua campana, è molto semplice: basta ricopiare il contenuto del post di AT21 di Antonella, con lo stesso titolo. Se si vuole, aggiungendo il proprio pensiero, ma lasciando il contenuto del testo originale.
La cosa importante è mantenere lo STESSO TITOLO. Io questo l'ho copiato quasi integralmente dal blog di Lella Aggiungere anche la lista dei blogger che ne parlano, per favore

Elenco dei blogger che ne hanno parlato:

martedì 15 novembre 2011

DISTRAZIONI

Sì lo so...mi distraggo troppo...sul lavoro, in macchina, a casa...mi distraggo troppo...solo quando faccio sport non mi distraggo...sempre attenta (soprattutto adesso...con la gamba ancora infortunata) e concentrata...ma perchè non ho la stessa capacità e lo stesso rendimento sul lavoro???!!!!
Mah!!! Misteri...
Distrazioni...a volte distrazioni piacevoli...mi perdo nell'immenso mare di internet...vado a curiosare nei miei siti e blog preferiti...imparo qualcosa di più di cucina...di sport...leggo anedotti divertenti di miei amici, non amici e amici solo virtuali.
Distrazioni...a volte più malinconiche...ripenso a persone che non ci sono più...ai miei gatti volati in paradiso...a quante cose avrei potuto fare (o non fare...dipende dai punti di vista!!) per rendere i miei genitori ed in generale la mia famiglia più felice... e non ho mai fatto...ripenso a come potrebbe essere differente il rapporto che ho con mia sorella se non fossi sempre stata così gelosa di lei...
Distrazioni ... a volte solo semplici distrazioni, che non ti fanno pensare...che ti liberano la mente...che ti accorgi di avere solo quando al volante della tua auto ... alzi lo sguardo e vedi una persona che sta attraversando la strada...e freni...per fortuna...i riflessi funzionano ancora...freni...
A volte però...proprio per semplici distrazioni non riesci a frenare la lingua...a fermarti a pensare prima di parlare...e quante volte è successo a me questo!!! ...

Va beh a proposito di distrazioni, stasera vado a distrarmi in piscina...vado a scaricare un po' di nervoso...e soprattutto vado a ricaricare le pile alle mie signore che partecipano alla lezione di aquagym...oggi ho preparato una bella lezione di Interval...3' a 130 bpm seguiti da 3' a 148 bpm...lezione senza pensieri quindi...loro dovranno ascoltare solo la variazione di ritmo...

Domenica sono andata a pranzo dal mio collega che ha appnea acquistato casa nuova...ottimo pranzetto a base di salmone: fettuccine con panna e salmone, salmone al forno con pomodori e salsina Ikea...e per finire la mia crostata con marmellata di arance e mandarini (acquistata questa estate in Costa Azzurra)...

Bene la lezione è pronta...io tra poco me ne vado dall'ufficio ... distrazioni o non distrazioni..attaccate la spina che stasera ci si ricarica!!!!



giovedì 10 novembre 2011

11 NOVEMBRE...SAN MARTINO

Mi è sempre piaciuto il nome Martino...forse perchè così si chiamava il ragazzo per cui ho preso la mia prima cotta...sta di fatto che è uno dei santi "da calendario" che mi ricordo sempre...così come Sant'Emerenziana il 23 di gennaio, sarebbe una grave mancanza non ricordarsi in questo giorno... di prendere la cornetta (ops il cellulare) e chiamare la nonna per farle gli auguri di buon onomastico...io modestamente mi vanto di essere sempre la prima in famiglia a farlo...toccatemi tutto...ma non la mia nonna...
Ed è proprio la mia nonna che spesso quando cucino mi da tante soddisfazioni, perchè parliamoci chiaro...le torte mi escono bene e sono anche molto buone...adoro panificare...ma per il resto non sono granchè...i miei piatti migliori sono le lasagne e lo spezzatino...ma non è sempre inverno!!!!
Lei invece apprezza sempre tutto...
Sono abituata ad invitarla a mangiare a casa mia per il mio compleanno (18 luglio)...ogni volta piena crisi...e ora cosa cucino...ogni volta data la stagione calda, mi salvo con una buona pasta fredda, dell'insalata e/o verdurine varie + bistecchina, frutta e poi mi rifaccio alla grande con la torta...ed ogni anno (nonostante la monotonia del menù)...la mia piccola mi lusinga dicendo che è tutto buono...e anzi tutta soddisfatta porta anche a casa gli avanzi...:):)


Beh tutto questo per dire che una buona fetta di questa torta è stata "donata" alla nonna, che ha commentato così  "...cara l'Alessia la sa recorda sempar de mi"...cara l'Alessia si ricorda sempre di me...





La ricetta è facile e nasce dal bisogno di smaltire una confezione di mascarpone che avevo comprato per fare un tiramisù con i savoiardi francesi...beh i savoiardi ce li siamo mangiati a parte...e il formaggio è rimasto in frigo!!!!

INGREDIENTI:

250g farina (mix di farina per dolci  e farina di riso)
250g zucchero
250g mascarpone
3 uova
cacao q.b.
lievito
zucchero di canna
un po' di olio

Ho montato bene le uova con lo zucchero, ed aggiunto il mascarpone facendolo sciogliere bene dentro al composto. Al che ho iniziato ad aggiungere gradualmente la farina setacciata con il lievito. Siccome mi è rimasta un po' asciutta ho aggiunto al bisogno un po' di olio di mais. Ho imburrato e ricoperto di zucchero di canna (così rimane quella bella crosticina che è un piacere mordere) lo stampo da ciambellone. Ho versato metà del composto nello stampo e all'altra metà ho aggiunto il cacao. Riunito il tutto ho infornato a 180°C per circa 40 - 45 minuti.

La torta è risultato morbida e soffice anche dopo diversi giorni...buonissima.

Adesso mi avete fatto venire voglia di sentire la mia nonna Emi...vado a chiamarla...a presto
Alessia

venerdì 4 novembre 2011

LA MIA GARA...tutta per te...

...mamma mia quanto è passato dall'ultimo post!!!!...
beh niente di nuovo all'orizzonte...Nonostante la gamba dolente sono riuscita dopo tre sedute di tecar ed alcune di laser a fare la Mezza Maratona di Monza...

Un breve racconto della giornata...sembrava di stare sotto il diluvio universale...i punti peggiori in cui correre sono stati i sottopassi, nei quali mi sono ritrovata immersa nell'acqua fino ai polpacci...

Al 10 km (rivelatosi poi 11°)...viaggiavo a 4'01/KM...diciamo un po' troppo veloce per la mia gamba.-..infatti dopo la salitella della Cascina del Sole ho iniziato ad essere alla frutta...e più cercavo di spingere .. e più la gamba mi faceva capire che forse non era il caso...

Alla fine gara chiusa in 16° posizione assoluta tra le donne con quasi 1km in più percorso causa deviazioni imposte dalla Protezione Civile per la pioggia.



Il tempo sicuramente non è dei migliori, ma visto il tempo metereologico e le mie condizioni fisiche non ci si può lamentare.

Questo il ricordo di quella giornata...dopo ... il nulla...nel senso che la gamba ha iniziato di nuovo a farmi male...e quindi stop forzato...adesso mi sto un po' riprendendo..corro una volta a settimana...ma devo ancora rifare l'ennesima risonanza perchè il dolore è lì in agguato...

In compenso sto nuotando tanto...e mi sto godendo la mia casina..soprattutto cucinando...

L'altro giorno ho fatto un ciambellone buonissimo...la ricetta però ve la scriverò tra pochi giorni...perchè non ho ancora scaricato le foto...

Ora vado a preparare la lezione di aquagym per stasera...domenica scorsa sono andata a fare un corso di aquacombact, quindi penso che stasera e domani si tireranno dei gran calci e pugni in acqua...:)

A presto

venerdì 9 settembre 2011

A VOLTE RITORNANO

....Sììì LE VACANZE BELLA SCUSA...
va beh certo sono stata in vacanza ma una settimana scarsa...al ritorno tutta la voglia che avevo di scrivere su questo blog è venuta mancare, per un semplice motivo...è tornato il dolore alla gamba infortunata l'anno scorso.

Quindi dopo la mia iscrizione alla Mezza di Monza e la voglia di tornare alla grande in quella gara, mi sono vista cadere tutte le mie aspettative.

Per evitare disastri sono andata subito dall'ortopedico, che mi ha prescritto 6 sedute di Tecarterapia (la  Miracolosa) e 10 sedute di laser.

Devo dire la verità che dopo la prima Tecar già mi sentivo molto meglio, ma c'è comunque un fastidio di fondo che riemerge quando corro, che non mi fa stare tranquilla.

Quindi la decisione di partecipare alla Mezza di Monza rimane valida, ma le premesse di vincere qualcosa come l'anno scorso no...

Beh dai qualcuno diceva che l'importante è partecipare...beh quel qualcuno sicuramente non ero io!!!!

La cosa bella di questo periodo un po' "down" a livello fisico  è che ho riassaporato il piacere di fare sport per quello che è...incontrare gli amici in piscina e dare più importanza al lavoro di PR che a macinare vasche...incontrare gli amici alle tapasciate e riallacciare vecchi discorsi, mai dimenticati...

Questo è il bello dello sport in fondo...la SOCIALIZZAZIONE...

La prossima volta posterò qualche foto della mia breve vacanza a Sainte Maxime, con il mega aperitivo finale...
Per ora vi saluto...e vado a fare la mia terza seduta di Tecarterapia....

venerdì 29 luglio 2011

ANCORA RIPETUTE

Oppss...Ho un premio da postare...ma oggi non il tempo di farlo...quindi lo rimando alla prossima volta...

Mercoledì sono uscita a correre, contrariamente a quanto faccio di solito (mercoledì riposo assoluto).

Le aspettative non erano delle migliori...gambe pesanti dopo l'acquagym e l'hydrobike della sera prima...cielo nero che faceva prevedere un bruttissimo temporale.
All'uscita di casa mi sono detta "Ok corsetta, faccio il solito giro, metto le mie Kayano, così al massimo le lavo...e quello che viene viene...sono un po' stanchina".
Preparazione - scelta musica - e start al mio Polar...

Fatti 3km incontro sulla mia strada Giovanni, il mio compagno di ripetute, al primo sguardo ci eravamo già capiti...
Quindi nonostante sia io che lui domenica abbiamo una gara (io Livigno, lui Premana) abbiamo dato il via al nostro allenamento (leggero) di ripetute.
Questa volta abbiamo optato per un bel 1000 + 500 recupero + 500 fatto per 4 volte...non tiratissimi per via della gara imminente.
Devo dire che siamo stati degli orologi: abbiamo corso i 1000 più o meno sempre tra 4'03 e 4'05 e i 500 tra i 1'53 e 1'56...e devo dire che alla fine mi sentivo benissimo, le gambe si erano sbloccate...

Ieri invece riposo, anche perchè dopo la visita dal medico il cielo sopra Verderio faceva presagire anche questa volta terribili catastrofi...che invece si sono tramutate in una leggera pioggia, con temperature diciamo non proprio stagionali (ma aggiungerei, ottime per gli allenamenti).

Oggi finalmente sarà l'ultima sera di lavoro in piscina, poi anche noi ce ne andremo in pausa per un mese...quindi ad agosto avrò tutte le sere libere per allenarmi...e le giornate al lavoro sulla scrivania a pianificare le tabelle (ma questo non ditelo al mio capo).

E ora vi saluto...domenica come detto andrò a Livigno, stavolta affronterò la gara in staffetta, senza particolari fisime sul tempo...speriamo solo non faccia troppo freddo!!!

martedì 26 luglio 2011

RIPETUTE E CROSTATA

Giovedì avevo in programma le ripetute da 1000...non ne avevo proprio voglia, ho cercato inutilmente un compagno con cui condividerle...ma niente...
Va beh torno dal lavoro ... mi attardo più del solito a casa prima di uscire...dai la pappa al mirtillo...cambia i vestiti...indossa le scarpe...(quelle un po' più leggere mi raccomando)...ma sì dai ancora un po' di coccole al mirti...ma chi ha voglia di uscire a fare le ripetute????!!!!!
E per fortuna il tempo e le temperature sono dalla nostra parte...!!!

Un po' di riscaldamento giusto per arrivare al tracciato segnato...e via il primo km...mi sembra di impiegarci un'eternità...e invece il cronometro mi fa gioire...3'56"...che per me è un bell'andare..contando che le ultime ripetute prima dell'infortunio erano tutte sui 4' e passa!!!...ma già alla seconda il ritmo cala...fortunatamente però alla quarta ripetuta si aggiungono a me Giovanni e sua moglie...che mi rendono il finale di allenamento un po' meno pesante...
Io e Giovanni abbiamo più o meno lo stesso ritmo quindi partiamo assieme...lui non molla e neanche io...se non all'ultima ripetuta...

Beh risultato finale 6x1000: 3'56" - 4'05" - 4'06" - 3'55" - 3'57" - 4'02"...mica male ... e così soddisfatta e con la coscienza a posto torno a casa....


Per "festeggiare" mi preparo una bella crostata con marmellata di amarene brusche...marmellata che finalmente ho finito!!!..non mi è piaciuta molto..troppo acida...beh  un motivo per cui si chiamano amarene brusche ci sarà no!!!!???---





Questa settimana proverò le mie nuove scarpe da corsa le Brooks Adrenaline...alla prossima corsa...

giovedì 21 luglio 2011

TORTA DI RICOTTA CON MARMELLATA ALLE AMARENE BRUSCHE

Ieri ero stanca...molto stanca...tanto è che al posto di fare allenamento mi sono diretta all'Esselunga a fare la spesa...

Mentre mentalmente mi facevo l'elenco delle cose da comprare continuavo a ripetermi "ma sì dai prendo giusto 4 cose...tanto il frigo non è vuoto...riusciamo a tirare anceh al prossima settimana...su un po' di economia domestica!!!"...sì certo peccato che poi il conto finale per le "4 cose" che dovevo prendere è ammontato a 107€...alla faccia...sì è vero mi sona voluto un po' viziare con un bel filetto di tonno e due bei filetti di razza piemontese... però...

Beh per consolarmi un po' e non rimanere con le mani in mano quando sono tornata a casa ho cucinato una delle torte preferite dal mio papà: la torta di ricotta...e siccome ho della marmellata in frigo che mi sono stancata di mangiare così' sulle fette biscottate...l'ho aggiunta all'impasto come tocco finale...

La ricetta e la sua realizzazione sono semplici. Partiamo dagli ingredienti:

300g ricotta
300g farina con lievito Molino Rossetto
300g zucchero
3 uova
un bicchiere di acqua
un bicchiere di olio di semi di mais
cucchiaiate sparse di marmellata di amarene brusche

Ho amalgamato bene la ricotta con lo zucchero e le uova, quindi ho aggiunto piano piano la farina, intervallandola con i due liquidi...ho versato in una teglia ed aggiunto qua e là delle cucchiaiate di marmellata...In forno a 180° per 45'.



Il risultato???? Buona, soffice e non troppo dolce...ottima per la mia prima colazione...infatti la fetta che manca è quella che mi sono mangiata io stamattina...:P






Scusate le foto, ma non avevo a disposizione la macchina fotografica e mi sono dovuta accontentare del mio telefonino...

martedì 19 luglio 2011

STAFFETTA 3X1800 E ... MIO COMPLEANNO

…e una volta iniziato a gareggiare non ci si può fermare…è la mia droga…oltre al cioccolato si intende…nel periodo in cui la mia gamba non me lo permetteva ho dovuto dire addio a parecchie gare, alcune già fissate altre solo pensate…ma ora…ora non voglio più fermarmi…soprattutto per un infortunio…piuttosto corro più piano...

Venerdì sera è stata la volta della staffetta 3x1800 svoltasi nel centro pedonale di Villasanta, alle porte del Parco di Monza…l’emozione stavolta era tanta perché non ho mai provato una distanza così breve e poi perché quando si gareggia in staffetta si vuole sempre dare il meglio…unico difetto della serata è che la terza donna che doveva partecipare alla gara ha dato forfait…così abbiamo dovuto gareggiare con un uomo in squadra e come staffetta mista siamo rientrate nella classifica generale maschile…L

Io ho gareggiato con Giorgia e Gianluca…personalmente penso e spero che la mia frazione sia andata bene…già perché per l’ansia non ho neanche fatto partire il crono…va beh…nella classifica generale ci siamo classificati 24 su 37 squadre partecipanti…ma come Gamber de Cuncuress siamo riusciti a portare una squadra a vittoria…al secondo posto assoluto si sono classificati infatti i nostri migliori ragazzi: Francesco, Matteo e Giovanni…

Dall’eccitazione della gara sono passata in un lampo ai festeggiamenti per il mio compleanno...in realtà gli anni li ho compiuti lunedì, ma sabato sera sono uscita a cena con i miei genitori, mia sorella ed il suo ragazzo, ed un carissimo amico di famiglia (carissimo amico che ha fatto realizzare solo per me una fantastica borsa Kelly in pelle rossa…a breve reportage fotografico)…siamo andati a mangiare al “Pescatore”, ristorante di cui vi ho già parlato qualche post fa…e ribadisco…una sicurezza se non ci si vuole formalizzare sul servizio (che risulta molto molto casaligno)…

Poi domenica a mezzogiorno ho festeggiato con la mia cara nonnina…che ho invitato a casa mia per un pranzo cucinato con le mie manine (e per fortuna che anche la nonna non si formalizza per il servizio!!!!)…la cui preparazione mi ha tenuto impegnata tutto sabato pomeriggio e domenica mattina.




Questa è la nonna Emerenziana...versione natalizia...


Il menù prevedeva: pasta fredda condita alla Neppy, zucchine e melanzane grigliate e farcite (con prosciutto e formaggio, solo formaggio, mozzarella e pomodori, frittatina), frutta e strudel di mele e prugne secche…

Lunedì …il giorno in cui i 35 anni si fanno sentire per davvero…ho accusato il colpo…fortunatamente ero già a casa in ferie…e ne ho approfittato per riposare con il Mirtillo sempre al mio fianco…

Ah a proposito anche il mio caro amato gattino mi ha fatto il suo regalo…una bellissima e velocissima lucertola..:P


Il furbetto...

giovedì 14 luglio 2011

1° RUN & BIKE DELLA BRIANZA





Dopo quasi una settimana riesco a postare le mie impressioni su questa gara...
L'iscrizione l'ho fatta per puro divertimento, avevo voglia di ricominciare a gareggiare dopo l'infortunio e per caso il presidente della mia squadra di corsa mi ha girato una mail dove si pubblicizzava proprio questa gara...una formula un po' diversa dalle solite...sicuramente una buona formula per ricominciare!
L'unico problema era quello di trovare un amico che mi affiancasse in bicicletta...allora mi "vendo" in internet...e chiedo a tutti i miei contatti di facebook se qualcuno aveva voglia di lanciarsi in questa avventura con me...tempo 10 minuti e mi risponde un mio carissimo amico di Oreno, Carlo...afferro al volo la sua disponibilità...e ora ... ora mi manca solo il casco...:)...obbligatorio... come da regolamento...

La nostra tattica, come dicevo nel post precedente, in effetti non era una tattica, perchè essendo lui molto più alto di me ed essendo io (oltre che nana) poco avvezza alla bicicletta...non lasciava molto spazio a fantasie: io corro - tu pedali

Una prima pecca di questa gara è stato l'orario di partenza: 16.30 di sabato 9 luglio...c'erano tipo 30 gradi con un tasso di umidità alle stelle, visto che aveva piovuto sia giovedì che un po' anche venerdì sera...e devo dire la verità il caldo l'ho sofferto molto di più nel percorso sterrato che sull'asfalto.

Dicevamo la partenza...bellissima davanti i corridori, dietro i ciclisti...al primo via si parte di corsa...al secondo in bicicletta...

Subito dopo neanche un km la voglia di fermarmi era alle stelle: avevo la gola talmente secca che non riuscivo neanche a parlare e ad aprire bocca...inizio con la mia corsa bella costante...Carlo dietro di me, così come vuole il regolamento.
E la costanza nella corsa secondo me ripaga sempre...ed inizio così a recuperare diverse posizioni sulle coppie che mi stanno davanti...



Il percorso prevede diverse salite mica male...alcune talmente ripide che qualche ciclista è costretto a camminare...e via così si recupera ancora qualche posizione...

Certo la mancata opportunità per la nostra coppia dei cambi si è fatta sentire alla fine, dopo l'ultima salita avevamo davanti tre coppie, che appena "scollinato" si sono date il cambio, logicamente il runner che aveva appena affrontato la salita ha avuto la possibilità di recuperare...io no..purtroppo...così come si era ridotto il distacco...grazie al "loro" cambio...così è aumentato...

L'ultimo km è stato difficoltoso tanto quanto il primo...non ne avevo più...avevo tantissimo caldo e tantissima sete...ma ecco ultima curva e ... il traguardo...

Ed ecco al mio collo la prima medaglia di fine gara dopo l'infortunio...una delle più preziose, dedicata e offerta subito alla mia Minù...che da ora in avanti ne aspetta ancora molte altre...:):)

All'arrivo mi sono scolata in un nanosecondo mezzo litro di acqua e tante tantissime albicocche...

Un ringraziamento particolare va a Carlo, per lui sarà stata una gara noiosissima...ma io lo ringrazio per la soliderietà che ha avuto nei miei confronti...e già stiamo progettando la tattica per la gara dell'anno prossimo..:)

E adesso penso già alla prossima gara: domani a Villasanta staffetta 3x1800..peccato che oggi abbia un mal di schiena veramente fastidioso che sicuramente stasera non mi permetterà di correre...

venerdì 8 luglio 2011

TORTA DI LIMONE PER LA PUPATTOLA

Ciao a tutti...il concerto è andato benissimo...Lorenzo è sempre una sicurezza...una scarica - carica di energia...
Non sapevo quasi nessuna canzone del CD nuovo, e neppure del precedente...ma quando ha battuto il ritmo con la batteria che annunciava l'inizio dell'OMBELICO DEL MONDO...sono scoppiata...e nel momento di più intensa partecipazione mi sono ritrivata a pensare alla mia Minù..tante volte le ho dedicato questa canzone...perchè in fondo il mio ombelico del mondo era lei...:)...

Per tornare ai discorsi in sospeso, il Mirtillo sta bene...la tosse è quasi definitivamente passata e lui ha ricominciato a mangiare come un porcellino...la veterinaria (sì perchè l'unica volta che Mauro va dal vet si becca pure la ragazza!!!...carina...molto) ha detto che probabilmente aveva delle masse di pelo nello stomaco che cercava di vomitare, così adesso gli abbiamo preso la pasta apposta per aiutarlo nell'eliminazione del pelo ingoiato.

E la torta...beh contenta di dirvi che mercoledì con il caldo assurdo che faceva e zero voglia di accendere il forno, mi sono costretta a farlo...solo per fare le foto mancanti alla torta della settimana scorsa.
Alla fine ho deciso di utilizzare questa ricetta per partecipare al contest di Sabrina e Luca: UNA RICETTOLA PER LA PUPATTOLA

La ricetta è la stessa della settimana scorsa riproposta con foto...le foto sono essenziali...anche perchè la torta era un regalo per i miei genitori (anche questa volta) e quindi non ne ho potuto approfittare molto...

Ingredienti:
1 barattolo di yogurt agli agrumi di Sicilia
3 uova
3 bicchieri (yogurt) di zucchero
3/4 di bicchiere di olio di semi di mais (o girasole)
la spremuta di due limoni
4 bicchieri di farina con lievito della olino Rossetto
2 cucchiai di semi di papavero

Ho sbattuto lo yogurt con le uova e lo zucchero, aggiunto l'olio e piano piano la farina con il lievito. Ho quindi unito la spremuta del limone ed i semi di papavero.
In forno (io statico) a 170 - 180°C per 45'.
E questo è il risultato



La consistenza di questa torta è soffice, leggera e molto fresca...

E per concludere solo un accenno alla mia corsa di ieri sera, l'ultima uscita prima della gara di sabato pomeriggio...i nuvoloni all'orizzonte erano veramente minacciosi, ma niente oramai mi può fermare...se non...se non la grandine...il primo chicco l'ho preso sul naso...il secondo a pochi secondi di distanza sulla gamba...al che alla prima tettoia mi sono fermata al riparo... per ripartire poi con la pioggia ma per lo meno senza chicchi!!!!...
Lato negativo è che oggi mi fa maluccio la mia gambetta sinistra, quella già infortunata, mi sono presa una bustina di nimesulide, ed aspetto miracoli, almeno per poter correre domani senza pensieri..:)

a presto...

martedì 5 luglio 2011

IL PIU' GRANDE SPETTACOLO DOPO IL BIG BANG

...e ORA...Jovanotti...

Stasera vado a Bergamo con la mia cuginetta a vedere il concerto di Jovanotti...a dire la verità sono anni che non compro un cd di Lorenzo...l'ultimo, che poi secondo me è il più bello di sempre, risale al lontano 1997 "L'Albero"... con conseguente concerto a Milano a cui mi ero divertita tantissimo...una sferzata di energia da paura...

Il nuovo CD me lo sono procurato praticamente da due giorni...e ho ascoltato solo 10 canzoni...ma chissenefrega...voglio divertirmi...e penso che non sarà difficile visto l'artista e la mia compagna di avventure...


La nuova settimana è iniziata un po' così così...il piccolo Mirtillo è stato male...e ieri quando ha capito che si doveva andare dal veterinario non si faceva prendere...abbiamo partecipato ad una caccia al tesoro improvvisata!!!

Alla fine è rientrato in casa di nascosto alle 22.30 circa e si è nascosto subito sotto il divano...

...stamattina fortunatamente stava decisamente meglio, ne sono una conferma i graffi lasciati alle mani di mio marito ...
...ma oggi il veterinario non glielo toglie nessuno...

Beh vi lascio ... domani dovrei rifare la torta di settimana scorsa...ho un nodo al fazzoletto ...
"...non dimenticarti le foto....!!!!"

...QUESTO E' L'OMBELICO DEL MONDO...

giovedì 30 giugno 2011

TORTA DI YOGURT AL LIMONE E...1° RUN&BIKE DELLA BRIANZA

Inutile dire che ho sofferto...tanto tanto...lei era la mia sorellina...con quel carattere da gatto che ti sorprende sempre, imprevedibile e affettuosa...sapeva parlare guardandoti negli occhi...ed è proprio così che sabato mattina abbiamo capito che oramai non c'era più niente da fare e che stava soffrendo troppo...
Io sono andata a lavorare in piscina, mentre i miei genitori l'hanno portata dal veterinario. Lui ha detto che era messa male, aveva il fegato oramai spacciato e un tumore allo stomaco...la mia stellina ora brilla lassù in cielo con tutti gli altri suoi amici...

Per risollevarci un po'...ieri nel bel mezzo del temporale che ha colpito la Brianza ho fatto una torta, richiesta da mia mamma per la festa organizzata dal centro disabili dove fa volontariato.
All'inizio volevo fare una classica torta di mele, ma visto che lunedì i genitori del mio collega di ritorno da Capri mi hanno regalato dei bellissimi limoni...ho cambiato idea...ed ho cucinato una bella
TORTA ALLO YOGURT AL LIMONE E SEMI DI PAPAVERO...
...purtroppo...anche questa volta mi sono dimenticata delle foto...e la torta oramai è già stata divorata dai ragazzi...va beh l'immaginazione è una buona amica...
La ricetta che ho seguito è quella classica della torta di yogurt, utilizzando il vasetto come misurino ed aggiungendo succo di limone e semi di papavero.

Ingredienti:
1 vasetto di yogurt agli agrumi di sicilia
3 vasetti di zucchero
2 uova grandi
4 vasetti di farina con lievito
3/4 di vasetto di olio (io di girasole o mais)
il succo di 2 limoni
2 cucchiai di semi di papavero

Ho amalgamato lo yogurt, le uova e lo zucchero. Spremuto i due limoni. successivamente ho aggiunto al composto di uova e zucchero l'olio, la farina e i semi di papavero, e, per ultimo, il succo dei limoni.
Ho trasferito il tutto nella teglia e messo a cuocere in forno statico a 180°C per 45' circa.

Dal SMS che mi ha appena inviato mia mamma pare che i ragazzi e le volontarie abbiano gradito...:)

Ma la notizia più clamorosa di questo post è che finalmente si ricomincia...mi sono iscritta ad una GARA DI CORSA.

La gara è un po' particolare.  E' la prima RUN&BIKE della Brianza.

Il Run&Bike è una specialità che prevede la partecipazione di una squadra composta da due elementi che devono rimanere insieme per tutta la durata del percorso. Durante lo svolgimento della gara, uno dei due atleti corre e l'altro lo affianca o lo segue a brevissima distanza in bici. Liberamente, ogni volta che lo si desidera, i due atleti possono invertirsi i ruoli, chi corre salta in bici e chi pedala scende e si mette a correre. Si può scegliere di scambiarsi i ruoli ongi volta che lo si desidera, ogni 200m, ogni 500m, a sensazione, oppure mai...dipendedalla tattica di gara che la squadra sceglie e dall'abilità del salire/scendere dalla MTB...

Io parteciperò con il mio carissimo amico Carlo...e siamo iscritti come il BIONIC TEAM, visto che lui dice sempre che io sono la donna bionica....)
Inutile aggiungere che noi applicheremo la tattica seguente: io corro...lui pedala...

Il percorso di gara misura circa 10,5km ed è in prevalenza su strade bianche e sentieri, a volte con sfondo irregolare e si snoda prevalentemente attraverso le strade e di sentieri del parco del Curone.
Il ritrovo è fissato per sabato 9 luglio presso il Centro Sportivo di via Silvio Pellico a Lomagna...

...e allora visto che il percorso è vicinissimo a casa stasera ci troviamo per fare un po' di "pratica"...:)

Se volete altre informazioni sulla gara questo è il sito internet da visitare: http://www.freemindteam.it/

E allora io vado ad allenarmi...

lunedì 27 giugno 2011

CIAO PICCOLA MIA...FAI LA BRAVA

I gatti non sono qualcosa che si può "prendere". Compaiono nella vita delle persone quando ce n'è bisogno, con uno scopo che probabilmente nessuno all'inizio riesce a capire.





CIAO PICCOLA MIA...FAI LA BRAVA...

venerdì 24 giugno 2011

LA MIA MONZA RESEGONE

Eccoci qui...un'altra settimana è passata...il tempo scorre così veloce che mi fa paura...poi l'estate mi sembra sempre più corta dell'inverno...
Ma io adoro l'estate e non voglio perdere neanche un attimo di queste giornate meravigliose...

La Minù è stabile, non mangia, beve e vomita, ma è ancora fra noi...io e i miei genitori abbiamo deciso di portarla dal veterinario...ma nessuno ha il coraggio di fare quest'ultimo passo...e quindi...quindi continuo a riempirla di coccole appena ne ho il tempo.
Ma la piccola anche in questi momenti mostra il caratterino che l'ha sempre contraddistinta (non per niente ha preso tutto dalla sua padrona!!!!). L'altro giorno infatti ho fatto tutto di corsa per riuscire ad andarla a trovare prima di ricominciare il lavoro in piscina e lei...lei mi ha snobbato alla grande...continuava a spostarsi, non aveva voglia nè di carezze nè di coccole varie...va beh...mi sono rifatta mercoledì...

Io mi sono risvegliata un po' dal torpore culinario...sabato ho fatto la solita "pizza del sabato sera"...e mercoledì ho fatto una buonissima torta di mele...che è andata letteralmente a ruba...

Dal punto di vista sportivo non mi ferma più nessuno, sto tornando in forma, la gamba fa sempre meno male ed io ho imparato a prendere i miei tempi di pausa...poi devo dire che un gran aiuto me lo sta dando il pilates.
Domenica ho voluto provare ad allungare il kilometraggio...per vedere se la gambetta è pronta ... a  settembre infatti vorrei riiscrivermi alla Mezza di Monza....e il risultato è stato molto ma molto soddisfacente...19km ben corsi, chiusi in 1 ora e 31 minuti...non male per essere la prima volta dopo l'infortunio che affronto questa distanza...e poi sono ancora più fiduciosa in quanto non ho avuto alcun dolore alla gambetta nè domenica nè il giorno dopo...
Ieri ho ripreso a fare qualche lavoretto specifico e logicamente nei giorni di pausa ho nuotato...


Infine...vi spiego il perchè del titolo, tutti gli appassionati di corsa conoscono bene la "Monza Resegone", praticamente una maratona, molto dura soprattutto nel tratto finale come potete vedere dall'altimetria sotto



quest'anno sono andata a vedere ed incoraggiare i miei compagni di squadra al passaggio a Ronco Briantino, sotto l'acqua battente...
...come società siamo andati fortissimi...i "Gamber de Cuncuress" infatti hanno partecipato alla competizione con 8 squadre...di cui 3 si sono classificate fra le prime 30, le altre 5 fra le prime 50...
A guidare i miei compagni  nella notte di sabato scorso la squadra "A", formata da Francesco Valentini (il presidente), Gianni e Federico Morelli; i quali hanno fatto segnare un grandioso quinto posto assoluto.
Al nastro di partenza un'unica "gamberessa", Giorgia...ma mi sono ripromessa che l'anno prossimo non la lascerò da sola...e quindi...lavorare ed allenarsi...

 
video

mercoledì 15 giugno 2011

...MINU'...

Non ho avuto molto tempo per cucinare...e sinceramente non ne avevo neppure tanta voglia...ho solo corso tanto per liberarmi la mente...
Mi devo preparare...la mia Minù oramai sta tanto male...non mangia più...mio papà non si vuole accanire con le punturone del veterinario...fa fatica a stare sulle zampette e a muoversi...ieri l'ho presa in braccio e mi sembrava di avere fra le mani un sacchettino vuoto...
L'amore mio se ne sta andando e io le voglio stare vicina il più possibile...quindi ogni momento libero ed ogni qualvolta riesco a passare dai miei vado a trovarla...passo le ore a coccollarla e darle i bacini...lei mi risponde ancora facendomi le fusa...
Non ho più voglia di parlare...voglio continuare a dedicarmi a lei...
Alla prossima...

giovedì 9 giugno 2011

UNA CORSA BAGNATA E...LE MIE LASAGNE...

Ieri era giorno di corsa, l’avevo progettato sin da inizio settimana…non potendo correre giovedì…dovevo per forza sacrificare il mio giorno “libero” dallo sport (aerobico, di solito vado al golf a tirar palline) per stare al passo con gli allenamenti…
Sto cercando di mantenere una certa costanza seguendo un mini programma inviatomi dal presidente della mia squadra …
Per mercoledì avevo in tabella una corsetta leggera con 5 allunghi finali.
Beh dopo aver passato più della metà del pomeriggio fuori per lavoro a prendere acqua, una volta tornata a casa la voglia di fare una doccia calda (perché cavoli faceva anche freddo!!!) era enorme…ma io non mi sono fatta intimorire dal divano , né dal Mirtillo smorfioso in cerca di coccole…no…io mi sono cambiata…antipioggia e cappellino e fuori …
“…beh dai pensavo piovesse di più…non è forte quest’acqua”…questo l’ho pensato fino al terzo km, quando ho iniziato a sentirmi l’antivento appiccicato alle braccia e quando ho iniziato a vedere gocce di pioggia scendere copiosamente dalla visiera del cappellino…ma i piedi sono ancora asciutti dai…sì…ancora per poco…
Le gambe girano, a volte al contrario, sono stanche…
…settimana scorsa ho voluto esagerare correndo 4 giorni di seguito ed iniziando a fare dei lavori specifici… domenica e martedì sera ho lavorato in piscina e, perchè perdere l’occasione, ho anche nuotato…lunedì sono andata a far pilates (oltre alla corsa)…
…però nonostante tutto mi riportano a casa…dove aperta la porta, neanche il Mirtillo ha il coraggio di uscire per la tanta acqua che cade dal cielo…J
Ma io sono contenta…ho liberato un po’ di nervoso…mi sono sciacquata dai cattivi pensieri … l’unico inconveniente è che non so quando si asciugheranno le mie scarpe…
E dopo una bella doccia calda sono pronta a cucinare in attesa che il Mauro rientri dal lavoro…stasera il menù prevede filetto di carne piemontese…il mio preferito, soprattutto dopo un’ora di allenamento in queste condizioni…anche Mirtillo gradisce molto la scelta del menù…

Ma veniamo a qualcosa di più serio…vi avevo promesso foto su foto dei piatti del matrimonio cui ho partecipato venerdì scorso…no no la macchina fotografica me la sono ricordata…peccato non l’avessi caricata…così come una scema al momento di scattare ed immortalare l’immagine della sposa che entra in chiesa…ho tirato giù gli accidenti…
…vi basti sapere che ci siamo divertiti, che ringrazio il cielo di non aver scelto quella location per il mio matrimonio, che la pasta era buona … ma il sugo acido, il risotto era cremoso…ma sapeva troppo di limo, il sorbetto era un po’ troppo liquido…i camerieri non erano sincronizzati soprattutto ai tavoli degli aperitivi ed al tavolo finale dei dolci…la mousse di cioccolato era scialba…e non dico niente della bavarese (che già di suo non mi piace)…però la torta nuziale era molto buona ed anche il caffè…

...questo è un particolare dei nostri (io sono quella centrale) piedi ancora sani...dovevate vedere i miei bigfoot a fine serata!!!!


 

Ed ora vi presento la mia ricetta…le mie lasagne…le ho fatte sabato pomeriggio, fortunatamente questo tempo ci permette di accendere ancora il forno senza soffrire troppo…

Prima di spiegare il procedimento tanto vecchio ed usato, quanto facile, mi sento in dovere di vergognarmi un po’: in tutti i siti di cucina che seguo ci sono foto meravigliose di piatti laboriosi ed invitanti…ti viene voglia di mangiarli con gli occhi…le mie foto sono banali, i miei piatti semplici…ma io ho aperto questo blog per condividere con voi le mie passioni…

Quindi non mi importa se le foto sono venute male, se l’ambiente è buio o se la ricetta è troppo banale… io la condivido con voi…poi magari con il tempo diventerò anche più brava soprattutto con la macchina fotografica (si spera)…

Allora le lasagne…ho iniziato preparando il RAGU’ con

Soffritto
Carne trita
Un bicchiere di vino bianco (il rosso l’avevo finito)
Passata di pomodoro Mutti





di solito lo preparo sempre il giorno prima, in modo tale che i sapori si amalgamino meglio
Per la PASTA ho usato la pasta secca per lasagne dell’esselunga.
Idem per la Besciamella ho utilizzato quella già pronta dell’esselunga, che trovo veramente buona




…so che già dalla pasta qualcuna mi avrà dato della blasfema…ma vi giuro che tra ufficio, piscina e sport vari è veramente difficile trovare il tempo sufficiente per fare tutto…ed a certi piaceri del palato non voglio comunque rinunciare..

Ho assemblato in una teglia di alluminio il tutto ( alla fine sarà pesata circa 5 kg buoni) e messa in forno a cuocere (dopo la pizza fatta per la cena di sabato sera... J )



 
Le abbiamo mangiate a cena domenica…semplicemente deliziose, cremose, morbide…insomma buone…

mercoledì 1 giugno 2011

CROSTATINE ALLA MARMELLATA DI FRAGOLE

Un post veloce veloce prima di questo ponte...che poi per me ponte non è, perchè si ok sono a casa dall'ufficio, ma sabato e domenica lavoro in piscina...

Come avrete capito da quel poco che ho cucinato qui dentro, al momento sono per le ricette veloci, facili e gustose...

Anche questa volta non mi smentisco...ho fatto delle CROSTATINE ALLA MARMELLATA DI FRAGOLE...crostatine giusto per cambiare un po' dalla solita crostata...

La ricetta, come al solito, è strafacile. Al posto che fare la mia pasta frolla ho utilizzato un preparato della Molino Rossetto per crostate e biscotti.

Ingredienti:
- una confezione di farina per crostate e biscotti della Molino Rossetto
- 125g burro
- 1 uovo intero
- un barattolo di marmellata di fragole

e questo il risultato.






...una crostatina è stata subito subito dedicata e regalata a mio suocero che oggi compie 70 anni...

Mentre visto che domani è il compleanno del mio di papà...preparerò qualcosaltro...
Questo venerdì devo andare ad un matrimonio, giuro giuro che questa volta mi porto la mia fedele macchina fotografica per immortalare tutti piatti che ci serviranno...